Flash News

Le auto a guida autonoma si rifanno gli occhi

7 maggio 2019 | Scritto da La redazione

Un nuovo tipo di radar per le auto a guida autonoma promette di riuscire ad ottenere immagini di alta qualità senza interferenze con radar di altre auto e mantenendo il dispositivo di ridotte dimensioni.

I radar utilizzati nelle auto a guida autonoma per ottenere immagini dettagliate sfruttano gamme ad alta frequenza, risultando ingombranti e costosi. Inoltre, in presenza di affollamento di questi radar si incorrerebbe a interferenze.

Pavel Ginzburg della School of Electrical Engineering dell’Università di Tel Aviv in Israele ha proposto un nuovo approccio per questi radar costruiti per le auto a guida autonoma. Anziché sfruttare onde ad alta frequenza, che necessitano di dispositivi massicci e costosi, l’idea si basa sul principio di coerenza delle onde elettromagnetiche, che permette di sfruttare segnali a bassa frequenza per riuscire ad individuare anche oggetti piccoli e veloci, il tutto evitando il problema delle interferenze con altri veicoli e rendendo il dispositivo più piccolo.

Punto di forza di questa tecnologia è che può essere applicata ad auto con radar meno recenti senza necessità di grandi interventi di aggiornamento o sostituzione.


Leggi la news: https://bit.ly/2GWLqok

 

La redazione
La redazione

leggi tutto