Notizie dal mondo

Le notizie della settimana scelte da Impactscool – 26 novembre

26 novembre 2018 | Scritto da La redazione

Il lancio della Dragon Crew di Space X, la multa che Facebook dovrà pagare all'Italia e il primo scanner per immagini 3D del corpo umano: scopri le notizie più importanti su tecnologie e futuro, scelte ogni settimana da Impactscool.

Space X: a gennaio il lancio di prova della capsula che in futuro porterà passeggeri in orbita

7 gennaio 2019: è la data da segnare nel calendario se siete appassionati di viaggi nello spazio. Space X ha infatti annunciato che sarà proprio quello il giorno del tanto atteso primo volo della capsula Crew Dragon, destinata a portare uomini in orbita. Quello di gennaio, però, sarà solo un volo dimostrativo, effettuato senza equipaggio, e con destinazione la Stazione Spaziale Internazionale. Se non verranno riscontrati problemi durante questo viaggio di prova, i primi uomini in orbita potrebbero arrivarci con una nuova spedizione il prossimo giugno; secondo alcune fonti a comporre l’equipaggio in quell’occasione saranno Robert Behnken e Douglas Hurley, due astronauti esperti, veterani della Nasa. Il volo dimostrativo di Crew Dragon è stato chiamato Demo-1 e verrà lanciato con il razzo Falcon 9, dal Complesso 39 del Kennedy Space Center, a Cape Canaveral in Florida.

 

Facebook dovrà pagare 100 milioni di euro al fisco italiano

È stato raggiunto un accordo tra l’Agenzia delle Entrate e la compagnia di Mark Zuckerberg, che chiude definitivamente la controversia relativa alle indagini fiscali condotte dalla Guardia di Finanza e coordinate dalla Procura di Milano. Facebook, infatti, è accusato di non aver pagato le imposte dovute al fisco italiano nel periodo tra il 2010 e il 2016. La cifra concordata, che ammonta a 100 milioni di euro, corrisponde al totale delle imposte che non furono versate, con l’aggiunta di alcune sanzioni decise nel corso dell’inchiesta. L’Agenzia delle Entrate, negli ultimi anni, ha portato avanti diverse iniziative simili a questa per “stanare” eventuali mancanze nel pagamento delle dovute tasse in Italia da parte di diversi giganti tecnologici.

 

Ecco il primo scanner total body al mondo

Si chiama Explorer ed è il primo scanner in grado di produrre immagini 3D dell’intero corpo umano: è stato presentato sabato 24 novembre a Chicago, durante la conferenza annuale della Radiological Society of North America. Explorer è stato creato dagli scienziati Simon Cherry e Ramsey Badawi dell’Università della California a Davis. Lo scanner è in grado di ricreare un’immagine diagnostica dell’intero corpo umano in soli 20 secondi; con questo strumento si potrà, per esempio, tracciare i farmaci mentre si muovono all’interno dell’organismo, misurare quantitativamente il flusso di sangue oppure il modo in cui il corpo assorbe il glucosio. A partire da giugno 2019, Explorer sarà installato nel Centro di Imaging della città di Sacramento, in California, dove potrà essere utilizzato in diversi progetti di ricerca e studi sul corpo umano.

La redazione
La redazione

leggi tutto