Robotica e AI

AI predice correttamente la “Persona dell’anno 2017”

12 dicembre 2017 | Scritto da La redazione

A seconda delle informazioni che le persone percepiscono, esse tendono, ovviamente, ad adattarsi e a modificare la propria opinione su un determinato argomento. L’intelligenza artificiale di Unanimous AI, conosciuta come UNU, è capace anche di fare questo tipo di regolazione. La mattina del 6 dicembre, il TIME ha nominato la Persona dell’anno per il 2017. Ai vincitori è stato dato il soprannome “The Silence Breakers”, riferito a coloro che hanno affrontato i temi della violenza sessuale e delle molestie sessuali. In altre parole, come previsto correttamente da UNU e dalla Swarm Intelligence, è stata la campagna #MeToo e le persone dietro di essa a vincere. Come ha spiegato l’Amministratore Delegato di Unanimous AI, Louis Rosenberg: “Un’intelligenza artificiale agisce combinando input umano in tempo reale con algoritmi per produrre quella che lui chiama una” emergent hive mind “. La previsione dell’uso della Swarm Intelligence consiste nel generare probabilità ottimizzate per le varie alternative ponderando gruppi di informazioni concorrenti e convergendo su soluzioni che massimizzano la fiducia collettiva in relazione alla popolazione. Ciò significa che, mentre gli eventi mondiali si sono succeduti nelle ultime settimane, gli algoritmi hanno consentito alle previsioni di adattarsi, convergendo su probabilità aggiornate.”

Approfondisci questa notizia

La redazione
La redazione

leggi tutto