Flash News

Il machine learning alla scoperta degli antibiotici

22 febbraio 2020 | Scritto da La redazione

Un potente antibiotico che uccide alcuni dei più pericolosi batteri resistenti ai farmaci del mondo è stato scoperto usando l'intelligenza artificiale

Al MIT sono riusciti a sintetizzare un antibiotico capace di uccidere, secondo i test preliminari, l’Acinetobacter baumannii e l’Enterobacteriaceae due dei tre patogeni ad alta priorità che l’Organizzazione mondiale della sanità considera “critici” perché resistenti ai tradizionali antibiotici. A compiere la scoperta non è stato un ricercatore ma un’intelligenza artificiale. Per trovare nuovi antibiotici, i ricercatori hanno prima addestrato un algoritmo di machine learning a identificare il tipo di molecole che uccidono i batteri fornendo al programma informazioni sulle caratteristiche atomiche e molecolari di quasi 2.500 farmaci e composti naturali dopodiché lo hanno messo in funzione in una biblioteca di oltre 6.000 composti sperimentali. Invece di cercare potenziali antimicrobici, l’algoritmo si è concentrato su composti che sembravano efficaci ma diversi degli antibiotici esistenti. Ciò ha aumentato le possibilità che i farmaci funzionassero in modi radicalmente nuovi a cui i batteri non avevano ancora sviluppato resistenza.

Fonte. 

La redazione
La redazione

leggi tutto