Flash News

La musica in streaming è dannosa per l’ambiente

10 aprile 2019 | Scritto da La redazione

I servizi di musica in streaming sarebbero responsabili di oltre 200 milioni di kg di CO2 in atmosfera per anno.

Senza riflettere verrebbe da dire che la musica in streaming sia meno impattante sull’ambiente rispetto ai supporti fisici precedenti: vinili, audiocassette, cd. Eppure, secondo uno studio dell’Università di Glasgow in collaborazione con l’Università di Oslo la quantità di CO2 rilasciata nell’atmosfera per gestire e distribuire la musica attraverso i vari servizi in streaming sarebbe maggiore della somma di gas serra prodotto dalla produzione di vinili e CD.

Lo studio ha preso in considerazione il valore di GHGs, ovvero la quantità di gas serra rilasciati in atmosfera durante tutto il processo produttivo e di distribuzione di un bene.

Leggi la news: https://bit.ly/2U9k2Iy

Dai dati risulta che se al loro picco di diffusione vinili e CD erano responsabili per circa 150 milioni di kg di CO2 ciascuno, la musica in streaming, solo nel 2016, ha raggiunto un valore compreso fra i 200 e i 350 milioni di kg. Una piccola nota positiva, il passaggio allo streaming ha abbattuto l’inquinamento da plastiche. Dai 58 milioni di kg del 1977, anno d’oro per i vinili, a meno i 8 milioni dei giorni nostri.

Leggi la news: https://bit.ly/2U9k2Iy

La redazione
La redazione

leggi tutto