Flash News

Monitorare la biodiversità con i suoni

19 giugno 2019 | Scritto da La redazione

La raccolta di dati sulla presenza di animali può essere automatizzata utilizzando semplici registratori audio

Una delle tecniche per monitorare la varietà di specie, in particolare di volatili, in una nicchia ambientale, è detta “point count”, una semplice conta degli animali avvistati e, soprattutto uditi, da uno specifico punto d’osservazione. Si tratta di un metodo largamente utilizzato ma poco affidabile, non standardizzato e non verificabile. Alcuni scienziati dell’università di Göttingen hanno provato ad usare dei registratori audio per ottenere dati sulla densità territoriale di una specie in una zona, e i risultati, oltre ad essere comparabili con quelli ottenuti con metodi tradizionali, possono essere inseriti all’interno di sistemi d’analisi di big data per ottenere informazioni più strutturate.

 

Leggi la news: https://bit.ly/2Kq6QOO

La redazione
La redazione

leggi tutto