Flash News

Quando il libretto vaccinale è sottopelle

9 gennaio 2020 | Scritto da La redazione

Quasi un tatuaggio ma ha una durata limitata ed è invisibile allo sguardo

Un gruppo di ricercatori del Massachusetts Institute of Technology ha sviluppato un libretto di vaccinazione che può essere scritto sottopelle. Si tratta di un particolare inchiostro che viene iniettato sottopelle tramite uno speciale cerotto e che scrive le informazioni necessarie, come in un tatuaggio, l’unica differenza è che al posto di pigmenti vengono usati nanocristalli (chiamati punti quantici) che emettono luce nel vicino infrarosso incapsulati in microparticelle biocompatibili che formano sfere del diametro di 20 millesimi di millimetro. In futuro questa tecnica potrebbe essere utilizzata per scrivere non solo le informazioni vaccinali, facilmente leggibili tramite la fotocamera dei nostri smartphone previa rimozione del filtro infrarosso, ma anche altri tipi di dati. 

 

Fonte. 

La redazione
La redazione

leggi tutto