Future Society

IsolMAX: dalla Siberia la casa del futuro

8 febbraio 2019 | Scritto da La redazione

Un innovativo progetto di ricerca, promosso tra gli altri anche da Fondazione Bruno Kessler, testerà nuove soluzioni abitative in condizioni climatiche estreme

Sorgerà a Barnaul, sud ovest della Siberia, l’“edificio-laboratorio” di IsolMAX, il progetto di ricerca promosso dal sistema trentino di ricerca e sostenuto dalla Provincia autonoma di Trento, a cui partecipano anche la Fondazione Bruno Kessler e l’Università degli Studi di Trento, insieme a Cogi srl di Calliano e alla Altai State Technical University di Barnaul, Russia. L’obiettivo di IsolMAX è tracciare le linee guida per le abitazioni del futuro, a partire da soluzioni abitative innovative in condizioni metereologiche estreme.

Per questo motivo è stata scelta la Siberia come sede del progetto: l’area di Barnaul offre condizioni climatiche molto severe ed estremamente variabili nel corso dell’anno, con minime invernali che toccano i -40° C e punte di massima in estate fino ai 37° C.

L’edificio che si è iniziato a costruire sarà dotato di una serie di sensori, sviluppati dalla Fondazione Bruno Kessler, che ne permetteranno un monitoraggio costante, sia della parte strutturale sia di quella relativa al benessere abitativo.

Il progetto si concluderà nel 2023, dopo una fase di analisi accurata dei dati rilevati nel periodo di osservazione. I soggetti coinvolti prospettano di ottenere informazioni preziose e nuove conoscenze per definire quelle che saranno le linee guida progettuali della casa del futuro, a partire da steelMAX®, il sistema costruttivo brevettato da Cogi che permette di sviluppare edifici abitativi “a secco”, con la parte strutturale portante in metallo, abbattendo così tempi, costi e complessità di realizzazione rispetto ai sistemi di costruzione tradizionali.

Grazie a IsolMAX, dunque, si potranno stabilire la corretta scelta e posa in opera di materiali ed elementi costruttivi più efficienti, le migliori soluzioni tecniche e progettuali per assicurare elevate prestazioni di risparmio energetico, comfort abitativo e durabilità della struttura edilizia anche in condizioni climatiche estreme.

La redazione
La redazione

leggi tutto