Notizie dal mondo

Le notizie della settimana scelte da Impactscool – 11 giugno 2018

11 giugno 2018 | Scritto da La redazione

Le notizie più importanti sulla tecnologia e il futuro, scelte e selezionate dal web per i lettori di Impactscool

 

Trapianto di ricordi, la nuova frontiera delle neuroscienze

Potrebbe aprire nuove prospettive nello studio della memoria la ricerca realizzata da un team dell’Università della California-Los Angeles, UCLA, pubblicata sulla rivista eNeuro. Il gruppo di scienziati, infatti, sarebbe riuscito a trasferire un ricordo da una lumaca di mare a un’altra, attraverso dei filamenti di Rna. L’esperimento consisteva nel sottoporre le lumache a brevi shock a intervalli regolari, in modo da stimolare in loro una reazione difensiva. I biologi, quindi, hanno prelevato dei filamenti di Rna dalle lumache “sensibilizzate” e li hanno trapiantati in un nuovo gruppo che, pur non essendo stato addestrato, mostrava un comportamento del tutto analogo alle lumache sottoposte agli stimoli e sembra ricordare ciò che in realtà non avevano vissuto.
Anche se siamo ancora decisamente lontani dall’aver scoperto i meccanismi della memoria, questo studio potrebbe aprire nuovi campi di ricerca anche per gli esseri umani che un giorno, forse, potranno essere in grado di modificare, migliorare o cancellare dei ricordi. Questo, oltre ad aprire scenari fantascientifici sull’apprendimento rapido o l’archiviazione delle nostre vite, potrebbe offrire nuove terapie per affrontare la malattia di Alzheimer o il disturbo post-traumatico da stress.

 

IA: la nuova frontiera…delle fake new

Siamo rimasti tutti sorpresi nell’ascoltare Google Duplex prenotare in modo assolutamente verosimile il parrucchiere e il ristorante. Ma se l’intelligenza artificiale fosse utilizzata per contraffare video e dichiarazioni di politici o altri personaggi influenti? Utilizzando le cosiddette reti generative avversarie, GAN, è possibile creare immagini artificiali incredibilmente realistiche, che stanno preoccupando anche il governo americano. Il Dipartimento della Difesa degli USA, infatti, sta finanziando un progetto per provare a capire se i video e gli audio falsi, generati da sistemi di intelligenza artificiale, potrebbero essere presto impossibili da distinguere da quelli reali. Nei prossimi mesi i migliori esperti mondiali di digital forensics si sfideranno per generare, attraverso IA, video, immagini e audio convincenti e proveranno anche a sviluppare strumenti in grado di riconoscere automaticamente i falsi.
Potremmo essere di fronte a un’evoluzione delle fake news, decisamente più pericolosa e difficile da fronteggiare.

 

L’UE dichiara guerra alla plastica

L’Europa ha detto basta alla plastica, in particolare a quella monouso: dopo i sacchetti, infatti, potrebbero essere cotton fioc, posate e cannucce ad essere messi al bando. Sono proprio questi rifiuti a essere presenti in misura maggiore nelle nostre spiagge e nei nostri mari, con danni enormi per l’ecosistema e per la salute di tutto il pianeta. Inoltre, entro il 2025, gli Stati membri dovranno raccogliere il 90% delle bottiglie di plastica monouso per bevande, anche attraverso sistemi di cauzione-deposito. Secondo Bruxelles la nuova direttiva eviterà l’emissione di 3,4 milioni di tonnellate di CO2, eviterà danni ambientali che costano alla comunità 22 miliardi di euro e farà risparmiare 6,5 miliardi di euro ai cittadini.
L’auspicio è che queste nuove norme stimolino anche la ricerca di materiali sostenibili, che possano sostituire la plastica anche in altri settori.

La redazione
La redazione

leggi tutto