Notizie dal mondo

Notizie dal futuro e dintorni – 13 gennaio

13 gennaio 2020 | Scritto da La redazione

I visori VR diventano fashion e compatti

Panasonic ha presentato i suoi visori VR di nuova generazione, con un approccio totalmente nuovo: dimenticatevi l’ingombro degli headset, questi visori sono poco più grandi di degli occhiali da vista e hanno un’estetica che li fa sembrare usciti da un film cyberpunk. L’innovazione non è solo nell’aspetto, questi visori infatti sono in grado di gestire immagini in HDR, fornendo una qualità d’immagine maggiore. Sono comunque ancora pesanti e il loro uso prolungato può affaticare il collo, ma Panasonic ha affermato che i prossimi modelli saranno ancora più leggeri.

 

Quando il libretto vaccinale è sottopelle

Un gruppo di ricercatori del Massachusetts Institute of Technology ha sviluppato un libretto di vaccinazione che può essere scritto sottopelle. Si tratta di un particolare inchiostro che viene iniettato sottopelle tramite uno speciale cerotto e che scrive le informazioni necessarie, come in un tatuaggio, l’unica differenza è che al posto di pigmenti vengono usati nanocristalli (chiamati punti quantici) che emettono luce nel vicino infrarosso incapsulati in microparticelle biocompatibili che formano sfere del diametro di 20 millesimi di millimetro. In futuro questa tecnica potrebbe essere utilizzata per scrivere non solo le informazioni vaccinali, facilmente leggibili tramite la fotocamera dei nostri smartphone previa rimozione del filtro infrarosso, ma anche altri tipi di dati.

 

Samsung svela Neon, l’IA che genera umani artificiali

Il progetto a cui Samsung sta lavorando da tempo è stato svelato. Si chiama Neon ed è un’IA in grado di generare (per quanto si sa finora a partire da modelli umani) immagini e animazioni ultrarealistiche di persone. Sfruttando la potenza dell’intelligenza artificiale e del machine learning, il sistema è in grado di creare personaggi indistinguibili da persone reali. L’annuncio ufficiale è in dirittura d’arrivo, durante il CES, la fiera tecnologica che si tiene ogni anno a Las Vegas, di quest’anno, ma nel frattempo possiamo già immaginare i possibili usi di questa tecnologia, ad esempio per dare un volto “reale” ad assistenti virtuali o per creare avatar in grado di rapportarsi in maniera empatica con il pubblico, così come i possibili abusi, ad esempio la creazione di filmati contraffatti per manipolare l’opinione pubblica.

 

La Warner Bros userà un’IA per prevedere il successo dei film che produce

Quando si produce un film è sempre una scommessa sapere se avrà successo o meno, per questo la Warner Bros ha acquisito la startup Cinelytic. Quest’azienda ha sviluppato un’intelligenza artificiale, sfruttando il machine learning, in grado di suggerire su quale attore puntare, quali generi sono in voga in quel periodo e quali performance ci si possa aspettare da un titolo, analizzando dati di vario genere l’IA suggerirà poi come agire, indirizzando di fatto la produzione del film. Questo non significa che sarà un’IA a decidere quali film usciranno ma semplicemente, come spiega il CEO di Cinelytic Tobias Queisser, questo sistema fornisce uno strumento rapido ed efficace per svolgere analisi di mercato.

 

La redazione
La redazione

leggi tutto