Robotica e AI

Fattorini Robot

24 maggio 2019 | Scritto da La redazione

Un accordo fra Agility Robotics e Ford potrebbe portare al primo sistema di consegna completamente robotizzato

 

Sempre più aziende stanno sviluppando sistemi di consegna automatizzati, fra droni, auto a guida autonoma o piccoli carrelli automatici. Uno dei problemi fondamentali di questi approcci sono “gli ultimi 15 metri”, come li chiama Ken Washington, CTO della Ford Motor. Un’auto a guida autonoma non avrebbe modo di portare il pacco fino all’uscio di casa. Qui entra in gioco la Agility Robotics, azienda di robotica dello stato di New York, che sviluppa robot bipedi simili a struzzi chiamati Cassie.
Capaci di orientarsi e di compiere semplici compiti usando diversi sensori e camere, queste macchine sarebbero proprio ciò che serve per percorrere quegli ultimi 15 metri e consegnare un pacco. 

L’auto a guida autonoma e il robot però non saranno due sistemi separati, l’innovazione sta nel rapporto fra i due, i sensori del robot infatti saranno integrati da quelli del veicolo in grado di fornirgli non solo una visione d’insieme della propria posizione e dell’ambiente attorno e la capacità di reagire velocemente a imprevisti, ma che permetterà al fattorino robot di capire dove si trova esattamente quando viene rilasciato: un momento che solitamente porta a qualche minuto di confusione per queste macchine, che hanno bisogno di mappare ciò che le circonda.


Muovendosi su due gambe anziché su ruote, il robot è in grado di evitare la maggior parte di ostacoli, salire scale e evitare senza problemi buche nel terreno.


Guarda il video.

 

Credits: Ford Motor/Agility Robotics

La redazione
La redazione

leggi tutto