Video Notizie

L’importanza degli animali per la salute

9 gennaio 2020 | Scritto da La redazione

Sempre più spesso gli animali giocano un ruolo importante nella gestione della salute degli umani.

Gli animali possono svolgere un ruolo molto importante assistendo le persone con disabilità e nell’ambito delle attività terapeutiche, ma se il ruolo degli animali di servizio, come i cani guida, è noto a tutti esistono altri modi in cui gli animali possono dare un valido contributo alla medicina.

 

Diagnosi precoce. La diagnosi è una parte essenziale della gestione e della prevenzione delle malattie, capire di cosa soffre un paziente, magari prima che questi mostri sintomi, è un passo fondamentale per curare le persone. Alcune malattie modificano il delicato equilibrio biochimico del nostro corpo e in questo modo anche le molecole che emettiamo, dal sudore alla saliva, cambiano composizione biochimica. È a questo punto che intervengono i cani: il loro straordinario senso del fiuto gli permette di individuare queste modificazioni e, se opportunamente addestrati, di segnalarli. Ad oggi le malattie che i nostri amici a quattro zampe sono in grado di individuare sono molte: malaria, diabete, cancro al seno e alla prostata, Parkinson e altre.

 

Supporto emotivo. Il ruolo degli animali nella medicina non si ferma alla diagnosi: una categoria di recente concezione è quella degli ESA (Emotional Support Animals), ovvero degli animali utili per fornire un supporto emotivo a chi soffre di problemi psicologici e post-traumatici. Tra gli animali, i cani sono particolarmente in grado di offrire affetto e compagnia, e quindi di dare serenità e sostegno ai padroni che presentano un disagio psichico ed emotivo.

 

In Italia. L’uso degli animali nella cura delle persone in Italia è limitato alla pet therapy, in cui l’animale svolge un ruolo assistenziale per attività pratiche – come per i ciechi o i portatori di handicap – oppure un ruolo co-terapeutico, cioè che aiuta a migliorare il clima terapeutico, mentre gli animali da assistenza emotiva non sono riconosciuti e quindi non esiste certificazione che ne attesti il ruolo.

 

Guarda il video:

 

La redazione
La redazione

leggi tutto