Cambiamento climatico e ambiente

Verso una Milano 100% green

23 ottobre 2019 | Scritto da La redazione

Tra mobilità sostenibili e aree verdi il capoluogo lombardo punta forte sulla sostenibilità. E nuove soluzioni potrebbero arrivare dalle idee dei ragazzi coinvolti in un hackathon organizzato da Engie

I dati dell’Agenzia Europea per l’Ambiente segnalano che sono 372mila in Europa i decessi prematuri causati dall’inquinamento atmosferico, con l’Italia tra i Paesi più a rischio. Urgono soluzioni, soprattutto nel contesto dei grandi centri urbani.
In un periodo storico in cui si parla molto di sostenibilità ma in cui spesso mancano le azioni concrete, Milano si propone come capitale green del Paese: nel capoluogo lombardo la rivoluzione sembra essere partita con intensità e convinzione, con il sostegno delle istituzioni e l’appoggio dei cittadini. A essere coinvolte in questo cambiamento saranno soprattutto la mobilità e la gestione delle aree urbane, ma anche le imprese private sono in prima linea per favorire il cambiamento: tra queste Engie, azienda francese che opera nel settore energetico, che ha organizzato per il 4 e 5 dicembre un hackathon all’Università di Milano-Bicocca per individuare soluzioni per il miglioramento della qualità dell’aria della Milano del futuro.

 

Autobus elettrici, case a zero emissioni e più aree verdi. La mobilità è uno dei settori principali da cui iniziare a portare il cambiamento. Atm, l’azienda di trasporti milanese, ha già iniziato la sua trasformazione che porterà, entro il 2030, ad avere l’intera flotta di bus elettrica. Ma il cambio di paradigma passa anche per uno stile di guida a basso impatto, dal lavaggio dei mezzi, che sarà effettuato con acque reflue depurate, e da alcune modifiche a sedi e depositi dei mezzi, dove saranno realizzate aree verdi per l’assorbimento della CO2 prodotta.
Ma la città, nei piani dell’amministrazione, cambierà nel profondo: le nuove costruzioni dovranno essere a zero emissioni, bisognerà rigenerare piazze e aree urbane piantando alberi e limitare il consumo di suolo.

 

L’Hackathon di Engie. All’individuazione di soluzioni per il miglioramento della qualità dell’aria di Milano si dedicheranno anche gli studenti dell’Università di Milano-Bicocca che parteciperanno ad Hack the City, iniziativa realizzata da Engie in collaborazione con l’ateneo milanese e iBicocca. L’hackathon, che gode del patrocinio del Comune di Milano, è in programma il 4 e 5 dicembre nell’edificio U6 di Bicocca ed è aperto agli studenti di tutti i corsi di laurea. I partecipanti, seguiti dai mentor di Impactscool, lavoreranno in team interdisciplinari per ideare soluzioni al problema delle emissioni a Milano in un contesto specifico: un quartiere di riferimento, edifici storici o eventi culturali. Durante l’hackathon saranno previsti sia momenti di formazione, per offrire ai partecipanti conoscenze e competenze sul tema dell’energia e delle emissioni, sia attività di gruppo e di sviluppo progettuale. Al termine della due-giorni sarà eletto il gruppo vincitore, i cui membri avranno accesso ad attività formative esclusive.

All’evento, riservato agli studenti dell’Università di Milano-Bicocca, è possibile iscriversi gratuitamente fino al 17 novembre a questo link.

La redazione
La redazione

leggi tutto