Flash News

Il piano della NASA per una base sulla Luna

9 aprile 2020 | Scritto da La redazione

L’agenzia spaziale americana ha pubblicato un report in cui si spiega passo passo come l’uomo tornerà sulla Luna per restarci 

Una base lunare come nei film di fantascienza, ma questa volta è realtà. L’idea, di cui si vociferava da tempo ora è ufficiale grazie a un nuovo report della NASA che spiega i vari punti che comporranno il programma Artemis, il progetto che vuole portare nuovamente l’uomo sulla Luna, questa volta per restarci. Nel 2021 è previsto il lancio di una prima missione completamente robotizzata: un rover chiamato VIPER (Volatiles Investigating Polar Exploration Rover) che esplorerà il cratere Shackleton al polo sud lunare alla ricerca di giacimenti d’acqua ghiacciata. Bisognerà aspettare il 2024, secondo la tabella di marcia attuale, per vedere i primi umani dalla fine della corsa alla Luna degli anni ‘60 rimettere piede sulla superficie grigia del nostro satellite. Un ruolo fondamentale lo giocherà il Lunar Gateway, una stazione spaziale in miniatura in orbita intorno alla Luna, che permetterà l’invio di risorse e infrastruttura da e per la Luna. Gli astronauti rimarranno inizialmente fino a una settimana sulla Luna, mentre successivamente, quando verrà messo in funzione un habitat più grande e funzionale le missioni potranno durare anche diversi mesi.

Fonte.

La redazione
La redazione

leggi tutto