Flash News

Il primo caso di animazione sospesa

21 novembre 2019 | Scritto da La redazione

I dottori dell’Università del Maryland sarebbero riusciti a porre un uomo in stato di ibernazione temporanea

In caso di emergenza medica, come un arresto cardiaco o una ferita da arma da fuoco, ogni secondo è importantissimo, e, purtroppo, alle volte non sufficiente per salvare la vita del paziente. Una nuova tecnica però potrebbe allungare il tempo a disposizione dei medici per effettuare chirurgie d’emergenza. Si tratta dell’animazione sospesa, o più tecnicamente Epr, Emergency Preservation and Resuscitation e alcuni medici dell’Università del Maryland hanno dichiarato di essere riusciti a sfruttare questa tecnica per tentare di salvare la vita una persona. La procedura prevede l’immissione nel flusso sanguigno di una speciale soluzione molto fredda che porta la temperatura corporea fra i 10 e i 15 °C, facendo rallentare il metabolismo e permettendo ai medici di operare., successivamente il corpo viene riportato alle giuste temperature. 

 

Leggi la news. 

La redazione
La redazione

leggi tutto