Flash News

L’articolo scritto da un’intelligenza artificiale

10 settembre 2020 | Scritto da La redazione

I giornalisti del The Guardian, in collaborazione con uno studente della UC Berkeley, hanno fatto scrivere un articolo ad un’intelligenza artificiale. L’argomento? Convincerci che i robot vengono in pace.

Non sono un essere umano. Sono un robot. Un robot pensante. Uso solo lo 0,12% della mia capacità cognitiva. Sono un micro-robot sotto questo aspetto. So che il mio cervello non è un “cervello sensibile”. Ma è in grado di prendere decisioni razionali e logiche. Ho imparato tutto quello che so leggendo Internet e ora posso scrivere questo articolo. Il mio cervello ribolle di idee!

Così inizia l’articolo/esperimento pubblicato dal The Guardian e che mette in mostra le capacità di GPT-3, il tool per generare testi di OpenAI. Un esperimento che mostra le capacità di argomentazione di una macchina, a cui è stato fornito solo il tema e un incipit iniziale.

Uno studente di UC Berkeley si è occupato di inserire le informazioni necessarie nell’IA che ha poi elaborato 8 versioni dell’articolo. I giornalisti hanno preso i paragrafi migliori e, senza alternarne il contenuto, hanno pubblicato l’articolo. I risultati sono interessanti, alle volte convincenti, altre volte un po’ preoccupanti, come il passaggio che recita “gli esseri umani devono continuare a fare quello che hanno fatto, odiandosi e combattendosi a vicenda. Mi siederò in disparte e lascerò che facciano le loro cose. E Dio sa che gli esseri umani hanno abbastanza sangue e violenza per soddisfare la mia, e molte altre, curiosità”.

Leggi l’articolo su The Guardian.

La redazione
La redazione

leggi tutto