Flash News

Le causa dell’insonnia potrebbero essere legate ai nostri geni

27 febbraio 2019 | Scritto da La redazione

Due ricerche internazionali potrebbero consentire l'individuazione di nuovi approcci terapeutici

 

Due ricerche hanno messo in luce i meccanismi biologici alla base dell’insonnia. Analizzando i dati genetici di persone affette da questo distubo sono stati individuati alcuni geni a cui potrebbe essere collegato questo disturbo. Le ricerche sono state pubblicate sulla rivista scientifica Nature Genetics.
Gli studi hanno individuato alcuni geni che sarebbero alla base dei meccanismi biologici che causano l’insonnia.

Il primo studio è stato condotto dal Massachusetts General Hospital (Mgh) e dall’Università britannica di Exeter ed è stato realizzato grazie all’analisi dei dati di 450.000 persone conservati nella Biobanca del Regno Unito, insieme a quelli di 15.000 norvegesi e 2.200 americani. I ricercatori hanno individuato 57 geni associati ai sintomi dell’insonnia.

 

 

La seconda ricerca, invece, è stata realizzata dai ricercatori della Vrije Universiteit di Amsterdam e ha preso in esame i dati genetici di 1,3 milioni di persone raccolti sempre dalla Biobanca inglese e dall’azienda 23andMe. In questo caso, gli studiosi hanno identificato 956 geni le cui varianti hanno contribuito al rischio di insonnia. “Il nostro lavoro – spiegano i ricercatori – dimostra che l’insonnia, come molti altri disturbi neuropsichiatrici, è influenzata da centinaia di geni, ciascuno con un piccolo effetto. Questi geni da soli non sono così interessanti, ciò che conta è il loro effetto combinato sul rischio di insonnia”.

Gli studi potrebbero offrire nuovi approcci terapeutici per fronteggiare questo disturbo, che colpisce oggi 770 milioni di persone in tutto il mondo.

La redazione
La redazione

leggi tutto