Flash News

L’intelligenza artificiale alla ricerca della fusione nucleare

20 maggio 2019 | Scritto da La redazione

Un algoritmo di Machine Learning è in grado di monitorare il caldissimo plasma utilizzato per avviare il processo di fusione, diminuendo il tempo necessario per ciascun esperimento

La fusione nucleare, il processo in grado di generare energia fondendo insieme due atomi per formarne uno nuovo più pesante – un processo che accade naturalmente solo nel cuore delle stelle – una volta ottenuto artificialmente, potrebbe fornire al nostro mondo una fonte di energia pulita e virtualmente illimitata. Non si tratta di uno sforzo da poco, imbrigliare l’energia di una fusione nucleare richiede una capacità di controllo senza precedenti sui getti di plasma a milioni di gradi e sui campi magnetici che servono per ottenere la reazione, una ricerca di Princeton ha creato un’intelligenza artificiale in grado di compiere questo complesso compito in pochissimo tempo.

 

Ad oggi, infatti, i test per riuscire nell’impresa vengono monitorati da un particolare software, chiamato NUBEAM, che però impiega diversi minuti per svolgere i molteplici calcoli, rendendo i risultati disponibili solo in differita. Un gruppo di ricercatori dell’US Department of Energy’s (DOE) Princeton Plasma Physics Laboratory (PPPL) hanno addestrato, tramite machine learning, un’intelligenza artificiale a predire il comportamento del plasma in meno di 150 microsecondi, permettendo agli scienziati una monitorizzazione in tempo reale. Questa tecnologia ridurrà di molto il tempo necessario per i vari esperimenti, eventualmente avvicinandoci sempre più in fretta alla fusione nucleare.

 

Leggi la news: https://bit.ly/2Qcez3c

La redazione
La redazione

leggi tutto