Flash News

Procedono i lavori per ITER, il progetto internazionale di fusione nucleare

17 aprile 2020 | Scritto da La redazione

Una gigantesca D di 320 tonnellate composta da potenti magneti aiuterà a svelare i segreti della fusione nucleare

È alta 17 metri e larga 9, pesa 320 tonnellate e ha la forma di una D. Si tratta della prima bobina magnetica che presto verrà consegnata a Cadarache, in Francia, presso il più grande centro di ricerca e sviluppo in Europa sull’energia nucleare. Quando verrà assemblata, assieme ad altre 9 gemelle, comporrà il cuore di ITER, il progetto internazionale che vede coinvolti Europa, Giappone, Stati Uniti, Russia, Cina, India e Corea del Sud per sviluppare la tecnologia della fusione nucleare. Il progetto, costato 20 miliardi di euro, è il più grande impianto sperimentale al mondo finalizzato a dimostrare  la fattibilità scientifica e tecnologica di riprodurre sulla Terra la stessa reazione che alimenta il Sole e le stelle per ottenere un’energia sicura, potenzialmente illimitata e rispettosa dell’ambiente. Fra i protagonisti di questo sforzo spicca anche l’Italia, che vede molte aziende coinvolte sia nella creazione delle bobine magnetiche come la prima in via di consegna, sia di altri apparati essenziali per il funzionamento dell’impianto. 

Fonte.

La redazione
La redazione

leggi tutto