Flash News

Un chip per simulare lo sviluppo del tessuto embrionale

4 luglio 2019 | Scritto da La redazione

La ricerca è stata condotta da un gruppo di ricerca dell’Istituto di Bioingengeria dell’EPFL

L’uso di embrioni umani per la ricerca biomedica è chiaramente un problema etico, ma il loro studio porterebbe enormi benefici. Una possibile soluzione è l’uso di tessuti coltivati in vitro. Se questo è fattibile con tessuti adulti, quando si tratta di studiare i primi momenti dello sviluppo le cose si fanno complicate. Un gruppo di ricerca dell’Istituto di Bioingengeria dell’EPFL potrebbe aver trovato una soluzione grazie ad un chip in grado di simulare le caratteristiche necessarie per lo sviluppo del tessuto embrionale.

Durante le prime fasi una delle variabili più importante è data dai segnali che istruiscono l’embrione sul suo sviluppo, sono delle molecole chiamate morfogeni. Questo chip è in grado di fornire al tessuto la giusta dose di queste molecole in modo da permetterne uno sviluppo corretto. Questa nuova tecnica potrà aiutare gli scienziati a studiare i processi relativi alla biologia dello sviluppo e potrebbe fornire alternative alla sperimentazione animale in alcune aree di ricerca. 

 

Leggi la news: https://bit.ly/2XJ8OQF

La redazione
La redazione

leggi tutto