Notizie dal mondo

Le notizie della settimana scelte da Impactscool – 30 luglio 2018

30 luglio 2018 | Scritto da La redazione

Le notizie più importanti su tecnologie e futuro, scelte e selezionate dal web per i lettori di Impactscool.

Le colture modificate con CRISPR-Cas9 sono OGM

È una sentenza netta quella espressa dalla Corte di giustizia europea: le piante prodotte con le “nuove biotecnologie”, come l’editing del genoma attraverso le forbici molecolari CRISPR-Cas9, saranno soggette alle stesse norme e restrizioni previste per gli OGM. La decisione ha scatenato da subito numerose polemiche: da un lato c’è chi sostiene che la sentenza rallenterà la ricerca in questo settore, che stava portando a risultati davvero incoraggianti, altri, al contrario, sono convinti che la nuova direttiva proteggerà i consumatori da colture potenzialmente pericolose.
La sentenza europea è in conflitto con l’attuale posizione del governo degli Stati Uniti: ad aprile, infatti, il Segretario all’Agricoltura USA, ha dichiarato che le colture sottoposte all’editing del genoma non saranno considerate uguali a quelle geneticamente modificate.
Questa nuova sentenza europea e le recenti scoperte sul CRISPR-Cas9, che potrebbe non essere sicuro e affidabile come si pensava, faranno cambiare idea anche al governo americano?

 

Contact Center Ai, il centralino di Google con Intelligenza artificiale

Google ci ha preso gusto: visto che la telefonata di Google Dublex ha suscitato tanto interesse, perché non estendere il progetto a un intero call center? Il colosso di Mountain View ha annunciato un nuovo progetto, Contact Center Ai, un’intelligenza artificiale in grado di rispondere alle chiamate in entrata dei call center di ogni dimensione. Niente paura, almeno per adesso l’IA non sostituirà i dipendenti in carne e ossa ma permetterà agli utenti di orientarsi tra le diverse opzioni del menu, senza digitare numeri sul suo dispositivo. Il sistema utilizzerà motori di sintesi vocale e di riconoscimento del linguaggio naturale per sostenere delle vere e proprie conversazioni con il chiamante e, in base alle sue richieste, fornire delle semplici risposte o indirizzare la telefonata verso l’operatore più adatto. Google, che sta ancora sviluppando gli algoritmi, ha subito specificato due aspetti: chi chiama verrà messo subito al corrente del fatto che il suo interlocutore non è umano e, in ogni momento, il sistema offrirà l’opportunità di passare la chiamata a un operatore. Dunque, ad andare in pensione sarà solo una voce registrata, almeno fino alla prossima Intelligenza artificiale.

 

Robot artisti: una nuova generazione di creativi

Degli artisti artificiali possono emulare il genio creativo degli esseri umani? Saranno il tempo e la storia a dirlo, ma intanto ci sono macchine che dedicano la loro “vita” all’arte. I migliori artisti digitali del mondo si sono riuniti per RobotArt, una competizione riservata ai “pittori artificiali” di tutto il mondo: sistemi di apprendimento automatico per riprodurre volti e paesaggi, IA programmate per creare quadri indistinguibili da quelli originali e robot in grado di imitare i movimenti e le tecniche degli umani, hanno fatto davvero una bellissima figura. Questa nuova generazione di artisti potrebbe presto affiancare gli umani nella realizzazione di un’opera d’arte, per esempio per eseguire elementi ripetitivi o nella fase finale, per la rifinitura dei dettagli. Quindi, pittori e artisti del mondo non temete: i nuovi colleghi non andranno a sostituire il vostro genio creativo e potrebbero addirittura farvi da assistenti.

La redazione
La redazione

leggi tutto