Notizie dal mondo

Notizie dal futuro e dintorni – 22 Luglio

22 luglio 2019 | Scritto da La redazione

Le notizie più importanti su tecnologie e futuro, selezionate dal team di Impactscool

Riconoscimento “nasale” per cani 

Così come noi umani abbiamo impronte digitali uniche, allo stesso modo le impronte del naso di ciascun cane sono diverse. Una startup cinese, Megvii, ha sviluppato un sistema in grado di riconoscere queste impronte così da identificare i cani nel caso in cui vengano dispersi. La startup, già attiva nell’ambito del riconoscimento facciale per il governo cinese, permetterebbe di utilizzare l’app anche per individuare i padroni incivili che non raccolgono i bisogni dei loro cani o non li portano al guinzaglio.

 

Iron Man v. 1, la tuta per la realtà virtuale con feedback tattile 

Per ora è un prototipo e sembra uscito da un film di fantascienza ma la tuta Iron Man v.1 in sviluppo presso la Valkyrie Industries potrebbe rivoluzionare il mondo della realtà virtuale. Grazie all’utilizzo di particolari sensori e sistemi di feedback questa tuta è in grado di far provare agli utilizzatori il senso del tocco e la sensazione di peso quando si solleva qualcosa nel mondo virtuale. Le applicazioni sono moltissime, dal semplice intrattenimento a sistemi di telemedicina, passando per teleconferenze in cui la propria presenza virtuale raggiungerà un nuovo livello fisico.

 

Aerogel per le serre marziane

Il sogno di terraformare Marte è lontano, dopotutto dobbiamo ancora metterci piede, ma gli sforzi per trovare modi di rendere abitabile il pianeta sono già in corso. Una possibile soluzione viene dall’aerogel, un materiale innovativo composto da silicio e aria, tantissima aria. Il materiale, leggerissimo e quasi trasparente, è infatti composto al 99.8% da aria e il resto da una struttura di silicio (o altri materiali adatti) che ne mantiene la forma. Sfruttando questo materiale per ricoprire vaste aree della superficie marziana, probabilmente con delle grandi cupole, potrebbe essere possibile avviare un processo di effetto serra che permetterebbe un innalzamento locale delle temperature e addirittura l’avvio di una sorta di ciclo dell’acqua in miniatura. In questo modo potrebbe essere possibile coltivare piante sotto la luce del sole marziano.

 

FaceApp risponde ai dubbi sulla privacy: foto cancellate entro 48 ore

Dopo le polemiche sollevate nei giorni scorsi, di cui abbiamo parlato anche noi in un nostro approfondimento, FaceApp ha risposto ai dubbi sulla sua privacy policy. I creatori dell’applicazione, che ringiovanisce o invecchia le foto degli utenti, ha dichiarato di inviare le foto a un cloud per l’elaborazione ma che queste vengono cancellate entro 48 ore.Il team di FaceApp, inoltre, ha sottolineato che la grande maggioranza degli utenti non effettua il login e quindi l’app non è in grado di collegare le foto alle identità degli stessi. Infine, ha dichiarato di non vendere o cedere le foto a parti terze.

La redazione
La redazione

leggi tutto