Notizie dal mondo

Notizie dal futuro e dintorni – 8 giugno

8 giugno 2020 | Scritto da La redazione

Microsoft: addio giornalisti, benvenute intelligenze artificiali

Non sarebbe una misura a seguito della pandemia Covid ma una scelta consapevole e innovativa. Il portale d’informazione targato Microsoft MSN ha licenziato 50 giornalisti. Secondo indiscrezioni verranno sostituiti da algoritmi di intelligenza artificiale capaci di identificare le notizie di tendenza tra quelle di decine di partner editoriali e di ottimizzare il contenuto riscrivendo i titoli, aggiungendo fotografie o slide show.

 

Origami antiscivolo

Ispirati all’arte giapponese dell’origami, gli ingegneri del MIT hanno progettato un materiale che aumenta l’attrito che potrebbe essere usato per rivestire il fondo delle scarpe, dando loro una presa più forte sul ghiaccio e su altre superfici scivolose. Nello specifico i ricercatori si sono ispirati ai Kirigami, una versione degli origami in cui, oltre alle pieghe, vengono utilizzati dei tagli nella carta per creare forme particolari. Incorporare questo rivestimento nelle suole delle scarpe potrebbe aiutare a prevenire pericolose cadute su ghiaccio e altre superfici pericolose, specialmente tra gli anziani.

 

In Thailandia i robot tengono sotto controllo la pandemia

Mentre passeggiate per il centro commerciale Central World a Bangkok potrebbe capitarvi di incontrare un piccolo robot quadrupede con una bottiglia di igienizzante per le mani sul dorso. Il suo nome è K9 e si occupa proprio di distribuire il gel a chiunque gli passi a tiro, in particolare ai bambini che sono attratti dal robot simile a un cane. K9 non è l’unico assistente robotico del centro, è accompagnato infatti da altri due modelli: ROC che si occupa di misurare la temperatura dei clienti e LISA che si occupa di customer service. I tre robot sono gestiti tramite la rete 5G. “Il fine di questa iniziativa non è quella di sostituire il personale del centro ma di assisterlo” ha dichiarato Petra Saktidejbhanubandh, responsabile marketing dell’agenzia telefonica SIS che ha messo in atto il progetto.

 

La mobilità sostenibile arriva nelle stazioni di servizio tedesche

Nell’ambito di un piano di incentivazione di 130 miliardi di euro, la Germania richiederà l’installazione di stazioni di ricarica per veicoli elettrici in tutte le stazioni di rifornimento del paese. Secondo la Motor Transit Authority tedesca, su 168mila auto immatricolate a maggio, solo il 3,3% era elettrico. Nel 2019, meno del due percento delle auto nuove immatricolate in Germania era elettrico. Gli esperti affermano che le vendite basse possono essere attribuite anche alla preoccupazione dell’autonomia e del trovare stazioni di ricarica. Affinché le auto elettriche si diffondano in maniera capillare, la Germania avrà bisogno di almeno 70.000 stazioni di ricarica e 7.000 stazioni di ricarica rapida.

 

La redazione
La redazione

leggi tutto