Spazio

Alla ricerca dell’acqua nello spazio

26 novembre 2019 | Scritto da La redazione

Un recente studio ha dimostrato che sotto la crosta del satellite di Giove “Europa” ci sia un oceano e c’è chi si sta preparando a esplorarlo

L’acqua è una sostanza straordinaria, non solo per le sue proprietà ma anche perché è alla base di tutta la vita. Non c’è da sorprendersi quindi se molti astronomi concentrino i loro sforzi alla ricerca di questa eccezionale molecola nell’Universo, alla ricerca non solo di condizioni che possano ospitare la vita, ma anche di luoghi in cui l’umanità, in futuro, possa trovare una nuova casa.

 

Acqua su Europa. Un team di ricerca del NASA’s Goddard Space Flight Center ha confermato la presenza di tracce d’acqua sopra la superficie di Europa, una delle Luna di Giove ricoperta da una crosta di ghiaccio. La scoperta è stata fatta grazie alle osservazioni del W. M. Keck Observatory nelle Hawaii che ha usato uno spettrografo per determinare la composizione dei gas che circondano il satellite. Questa è solo l’ennesima conferma che questa luna nasconda un oceano profondo e possibilmente carico di composti organici emessi nell’acqua da sorgenti idrotermali sottomarini. Poter esplorare questo oceano ci fornirebbe una quantità smisurata di dati e forse potrebbe anche permetterci di scoprire forme di vita – semplici microorganismi – aliene.

 

Sottomarini subacquei.  Visitare di persona questi luoghi, almeno per ora, è fuori discussione: troppo lontani e pericolosi, fra intense radiazioni e pressioni altissime. C’è qualcuno – o meglio qualcosa – che potrebbe farlo al posto nostro. Il Jet Propulsion Laboratory di Pasadena sta lavorando a un rover capace di immergersi in acque ghiacciate e di camminare a testa ingiù sulla superficie ghiacciata sommersa. Il rover, chiamato BRUIE (Buoyant Rover for Under-Ice Exploration), verrà presto testato in Antartide e sarà in grado di scorrazzare sotto la superficie gelata: sarà infatti abbastanza galleggiante da fornire trazione alle sue ruote verso il ghiaccio che si trova sopra l’acqua. Se il progetto dovesse funzionare sarà possibile inviare uno di questi robot su Europa e quindi osservare ciò che si trova nascosto sotto la spessa crosta ghiacciata.

La redazione
La redazione

leggi tutto