Città e Trasporti

India: si alla blockchain, no al Bitcoin e altre criptovalute

2 febbraio 2018 | Scritto da La redazione

Il governo indiano ha vietato l’uso di Bitcoin e altre criptovalute, questo è l’annuncio del ministro delle Finanze Arun Jaitley, l’ovvio effetto è che il valore delle più famose criptovalute crolla. Il divieto di utilizzare criptovalute non è legato invece alla tecnologia che ci sta dietro: la blockchain, anzi, Jaitley ha dichiarato che il governo vede in maniera positiva la tecnologia blockchain che può essere utilizzata per molti altri scopi, diversi dalle criptovalute.

Il governo indiano ha iniziato a chiudere gli exchange illegali in India già dicembre, la tecnologia blockchain, tuttavia, sta diventando sempre più popolare tra i politici in quanto promette una grande efficienza ed elimina gli intermediari e la burocrazia.

Un exchange indiano, Unocoin, ritiene che le parole di Jaitley siano state male interpretate, hanno, infatti, twittato: sulla base dell’annuncio di UnionBudget2018, non vi è alcun cambiamento nella posizione del governo rispetto alla criptovaluta.

Tags: India
La redazione
La redazione

leggi tutto