Flash News

Comet Interceptor: la missione dell’ESA che resta in agguato per le comete

21 giugno 2019 | Scritto da La redazione

È la prima missione spaziale il cui obiettivo non è ancora stato scoperto

Nel 2017 è accaduto un evento particolare, è stata scoperto un oggetto celeste, un asteroide interstellare, ovvero proveniente dall’esterno del sistema solare, ribattezzato ‘Oumuamua. L’evento ha affascinato moltissimi e forse deluso altrettante persone quando ci si è resi conto che non esisteva alcun modo di intercettare in tempo con una sonda questo misterioso oggetto per poterlo studiare. L’agenzia spaziale europea (ESA) ha imparato la lezione e ha annunciato la nascita di una missione che avrà l’obiettivo di visitare il prossimo oggetto interstellare che attraverserà il sistema solare.

La missione si chiamerà “Comet Interceptor” e sarà composta da tre sonde che verranno posizionate nel punto lagrangiano L2, ovvero una zona alle spalle della Luna in cui è possibile avere un’orbita stabile. Lì resteranno in agguato, al prossimo avvistamento di un oggetto interstellare le sonde avvieranno i loro motori e verranno lanciate all’inseguimento del misterioso oggetto. Le tre sonde saranno in grado di raggiungerlo e di studiarlo nel dettaglio, fornendo anche una visione tridimensionale dell’asteroide o cometa. Studiare questi oggetti fornirà dati sull’origine del nostro sistema solare, le comete studiate finora hanno già fatto diversi giri attorno alla nostra stella, venendo in parte consumate: un oggetto che non mai incontrato il nostro Sole sarà un tesoro tutto da scoprire.

Leggi la news: https://bit.ly/2KrRsSd

La redazione
La redazione

leggi tutto