Flash News

Gli ologrammi sono sempre più reali

19 novembre 2019 | Scritto da La redazione

Questo sviluppato in UK è visivo, uditivo e anche tattile

Quando pensiamo agli ologrammi immaginiamo oggetti tridimensionali incorporei che fluttuano in aria e che magari hanno delle interferenze con una forte tinta blu. Nella realtà però solo una parte corrisponde al vero, almeno stando alla ricerca svolta dall’Università del Sussex, nel Regno Unito. Il dispositivo che hanno sviluppato i ricercatori, infatti, è in grado di creare un’immagine tridimensionale sfruttando un fenomeno noto come levitazione acustica in cui una piccola pallina di polistirolo viene spostata in aria da onde sonore concentrate e precisamente direzionate per far compiere al pallino dei veloci movimenti; aggiungete delle luci alla giusta frequenza e l’ologramma è servito. La peculiarità di questo approccio è che questo ologramma si può anche toccare: gli ultrasuoni usati per muovere la pallina creano una zona di aria a pressione più elevata che circonda la pallina che dà l’impressione che l’ologramma si possa toccare. 

Leggi la news. 

La redazione
La redazione

leggi tutto