Flash News

Risolto per caso un interrogativo della fisica quantistica vecchio di quasi 60 anni

16 marzo 2020 | Scritto da La redazione

L’inaspettata scoperta avrà moltissime applicazioni nei sensori e nei computer quantistici

Nel 1961 Nicolaas Bloembergen, Nobel per la fisica del 1981 suggerì che potesse esistere un modo per controllare spin degli atomi tramite campi elettrici, una tecnica che permetterebbe di manipolare il mondo estremamente piccolo con una precisione molto più grande rispetto all’uso dei campi magnetici. La sua intuizione è rimasta senza risposta, almeno fino a oggi. Un gruppo di ricerca dell’UNSW Sydney è riuscito a trovare un modo per controllare il nucleo di un singolo atomo usando campi elettrici, e la scoperta, come spesso accade, è stata a causa di un felice incidente, un caso di serendipità. Il professore Andrea Morello, a capo del team di ricerca, stava cercando di avviare un processo di risonanza magnetica con un atomo di antimonio, quando l’antenna usata per il processo si è sovraccaricata e rotta, trasformandosi, per pura fortuna, in un’antenna capace di emettere campi elettrici e quindi di manipolare con precisione l’atomo in questione. Questa scoperta permetterà di sviluppare tutta una serie di apparati più precisi e che necessitano meno energia per funzionare usati in moltissimi ambiti, dalla medicina alla geologia, oltre ovviamente ai computer quantistici.

Fonte. 

La redazione
La redazione

leggi tutto