Future Society

Imparare dai fallimenti per scoprire gli ingredienti del successo

19 aprile 2018 | Scritto da La redazione

Andrea Dusi, imprenditore e presidente di Impactscool, ha da poco pubblicato il libro “Come far fallire una startup ed essere felici”. L’abbiamo intervistato

 

Studiare i fallimenti, propri o altrui, è strumento indispensabile per individuare gli errori da non commettere e ricavare lezioni sulle pratiche virtuose da seguire. Nasce con questi presupposti il libro “Come far fallire una start up ed essere felici” di Andrea Dusi, imprenditore e presidente di Impactscool. Nel libro, edito da Bompiani, Dusi ha raccontato centinaia di casi, letti e analizzati anche alla luce dei suoi successi ma, soprattutto, dei suoi fallimenti.

In Italia, come in altri Paesi, manca la cultura del fallimento. – spiega Dusi – Spesso si associano le start up al mondo dorato della Silicon Valley ma molti non sanno che 9 start up su 10 non sopravvivono ai primi tre anni di vita. È questo il concetto che ho provato a spiegare nel libro: fallire non è la fine di tutto ma una lezione da cui ripartire più convinti e preparati. La ricetta del successo non esiste, ma esistono gli ingredienti: una forte motivazione, la giusta attenzione nella scelta dei propri soci e una grande preparazione”.

 

La redazione
La redazione

leggi tutto