Big Data

La Cina attacca gli speculatori di fake news dei siti web

14 febbraio 2018 | Scritto da La redazione

Dallo scorso maggio, più di 200 persone in Cina sono state arrestate e migliaia di esse sono state interrogate dalla polizia. Account social e siti web “illegali” sono stati sequestrati in seguito a una campagna contro quelle organizzazioni letteralmente chiamate “wnggluò shuǐjūn” o Network Navy (網絡 水 軍). Questi pirati della rete hanno occupato i siti Web, i forum e i social media della Cina negli ultimi dieci anni, pubblicando campagne di marketing a sostegno o in opposizione a enti e società.

Approfondisci questa notizia

La redazione
La redazione

leggi tutto