I nostri eventi

Prove tecniche di futuro alla seconda edizione di Campus Party

25 luglio 2018 | Scritto da La redazione

Anche Impactscool si è fatto notare all’ultimo Campus Party, declinazione italiana del più grande evento internazionale dedicato a futuro, creatività e innovazione.

“Stiamo creando una nuova specie?” È una delle domande che Cristina Pozzi, CEO e Co-Founder di Impactscool, ha posto al pubblico del suo speech in occasione dell’ultima edizione del Campus Party, lo scorso venerdì 20 luglio. Indubbiamente le nuove tecnologie stanno già mutando il modo in cui viviamo, ma come riusciranno a cambiare il volto della terra e dell’umanità da qui al 2050?

A questi e a molti altri interrogativi hanno cercato una risposta una trentina di partecipanti al workshop organizzato da Andrea Geremicca e intitolato “Il futuro non può aspettare”. Tra il pubblico del Campus Party, infatti, c’è stato chi ha voluto cogliere la sfida e affrontare di petto le questioni legate alla diffusione di intelligenza artificiale, blockchain, stampa 3d, robotica, genetica e non solo, grazie a un dibattito approfondito dedicato alle mille sfaccettature del domani.

È stato questo il contributo di Impactscool al Campus Party, l’edizione italiana dell’evento internazionale dedicato a futuro e innovazione che dal 18 al 22 luglio ha animato gli spazi della Fiera Rho di Milano. Cinque giorni (e quattro notti) di prove tecniche di futuro: Ai quasi 20.000 partecipanti, giovanissimi e non, è stata data l’occasione di vivere da vicino il mondo di chi lavora nel campo della robotica e dell’ingegneria spaziale, del digital entertainment e della programmazione, della blockchain e del gaming, della computer graphic e della realtà virtuale e aumentata, del biohacking e della fusione uomo/tecnologia ma anche della musica elettronica, dello storytelling, dell’animazione 3D, dell’open source, grazie a 450 ore contenuti spalmati tra le cinque aree dedicate all’interno della fiera e grazie alle menti appassionate di quasi 20.000 spettatori in totale.

La seconda edizione italiana dell’evento ha visto tantissimi ospiti italiani e internazionali alternarsi su 13 palchi: hanno raccontato la loro visione del futuro al pubblico di CPIT2 personalità del calibro di Guido Tonelli, fisico portavoce dell’esperimento CMS al CERN, che ha portato alla scoperta del Bosone di Higgs, Jon “Maddog” Hall, Chairman of the Board of the Linux Professional Institute, Edward Frenkel, professore di matematica all’Università di Berkeley in California e autore del best seller “Love and Math” ed Enrico Mentana, giornalista e direttore del TG LA7, che ha spiegato alla platea il suo nuovo progetto editoriale, già annunciato nei giorni scorsi via Facebook, che sarà realizzato dai giovani per andare oltre la crisi del giornalismo tradizionale.

Quello di Campus Party è stato l’ultimo evento per Impactscool prima della pausa estiva, ma ci stiamo già organizzando per il prossimo futuro: torneremo a settembre, infatti, con le nuove tappe di #Futura, l’evento pensato dal Miur per presentare il Piano Nazionale per la Scuola Digitale, con Kidsuniversity Verona e moltissimi altri appuntamenti.

La redazione
La redazione

leggi tutto