Notizie dal mondo

Le notizie della settimana scelte da Impactscool – 10 dicembre

10 dicembre 2018 | Scritto da La redazione

Uber Taxi finalmente in Italia, il viaggio della sonda Osiris-Rex e un nuovo metodo per diagnosticare i tumori: scopri le notizie più importanti su tecnologie e futuro, scelte ogni settimana da Impactscool.

Uber Taxi arriva in Italia

Dopo Berlino, Düsseldorf, Atene, Dublino e Istanbul, Uber ha scelto Torino come prima città italiana per ospitare il suo nuovo servizio, Uber Taxi. Si tratta di uno strumento per permettere ai tassisti di sfruttare i tempi morti, aggiungendo qualche corsa alla loro giornata lavorativa. Per il momento, l’adesione al servizio da parte dei tassisti è gratuita, mentre la quota della corsa che Uber tratterrà per sé è del 7 per cento ed è prevista una funzione per lasciare una mancia all’autista. Attraverso l’app di Uber Taxi gli utenti potranno prenotare una corsa, controllare il percorso da fare, ma anche pagare, quindi senza usare contanti.

Uber Taxi rappresenta una sorta di braccio teso verso una categoria storicamente molto critica nei confronti dell’azienda che ha rivoluzionato il trasporto tra privati. Dal 2015, infatti, il più famoso servizio della compagnia, Uber Pop, che consentiva a chiunque di fare da autista con la propria auto privata, è stato vietato in Italia, anche per via delle dure proteste dei tassisti italiani.

 

La sonda Osiris-Rex ha raggiunto l’asteroide Bennu

Era partito il 9 settembre 2016 da Cape Canaveral e, dopo ben 27 mesi di viaggio, la sonda Osiris-Rex è arrivata all’appuntamento con l’asteroide Bennu, un piccolo pianeta di soli 487 metri di diametro di forma ottaedrica come quella di un diamante. La sonda è stata posta in un’orbita di parcheggio a 19 chilometri di distanza dal corpo celeste: è la prima volta che una satellite artificiale entra in orbita a un corpo spaziale così piccolo. Il lavoro di Osiris-Rex sarà quello di prelevare campioni di roccia vecchi di 4,5 miliardi di anni fa, per poi fare ritorno sulla Terra nel 2023.

A pochi giorni di distanza dall’arrivo della sonda InSight sulla superficie di Marte, la Nasa mette a segno un secondo importante successo: è stato possibile anche grazie al sensore stellare Star Tracker della Leonardo di Campi Bisenzio, lo stesso utilizzato anche da InSight nel suo percorso verso il Pianeta rosso.

 

Un nuovo metodo per diagnosticare i tumori

Un gruppo di ricercatori dell’Università del Queensland, in Australia, ha annunciato di aver creato un nuovo metodo per diagnosticare velocemente la presenza di cellule cancerose nei pazienti. La ricerca, pubblicata su Nature Communications, è ancora allo stadio preliminare, ma è considerato un buon punto di partenza per nuovi sistemi diagnostici sempre più efficaci. Analizzando un campione di sangue o di tessuto dei pazienti, il test sviluppato dai ricercatori riesce a individuare, in poco tempo, la presenza di alcune particolari tracce di DNA, comuni alla maggior parte dei tumori: un metodo molto più rapido e meno invasivo dei tradizionali sistemi diagnostici.

Lo strumento è stato testato circa 200 volte su campioni prelevati da tessuti con forme di tumore oppure da cellule sane: l’accuratezza nell’individuare la presenza di cancro è stata attestata intorno al 90%.

La redazione
La redazione

leggi tutto