Notizie dal mondo

Le notizie della settimana scelte da Impactscool – 16 luglio 2018

16 luglio 2018 | Scritto da La redazione

Le notizie più importanti sulla tecnologia e il futuro, scelte e selezionate dal web per i lettori di Impactscool

L’IA che aiuta a conoscere i vulcani

Una particella di cenere vulcanica può aiutare gli studiosi a determinare il tipo di eruzione che l’ha prodotta e, di conseguenza, a predire la tipologia e l’entità della successiva. Un team di scienziati del Tokyo Institute of Technology ha messo a punto un’intelligenza artificiale in grado di riconoscere la cenere prodotta dalle eruzioni ed aiutare così i vulcanologi a prevedere con maggior sicurezza i fenomeni futuri. L’IA, una rete neurale convoluzionale, è stata addestrata dal gruppo di ricercatori, che hanno alimentato il sistema con 200 immagini di particelle suddivise in 4 categorie: a blocchi, vescicolari, allungate o arrotondate. Dopo l’allenamento, il team ha testato la propria IA utilizzando circa 40 immagini differenti per ciascun tipo di particella: il sistema è riuscito a categorizzare correttamente il 92% dei casi esaminati, mentre per gli altri ha comunque fornito dei rapporti di probabilità. La ricerca, pubblicata a maggio nella rivista Scientific Reports, potrebbe consentire un passo in avanti nella ricerca sui fenomeni vulcanici e fornire informazioni importanti in caso di emergenze, indicando per esempio l’estensione delle aree da sfollare.

 

Tessuto cardiaco stampato in 3D

Grazie al bioprinting, una società bio-medica di Chicago, Biolife 4D, è stata in grado di stampare tessuto di cuore umano. In particolare, il team ha realizzato un cerotto cardiaco, che contiene più tipi di cellule e include la vascolarizzazione preliminare. Il patch potrebbe essere utilizzato per curare i pazienti affetti da insufficienza cardiaca o per ripristinare la contrattilità miocardica, cioè la capacità del cuore di pompare il sangue nel corpo. L’intero processo, realizzato in pochi giorni, ha vissuto diverse fasi. Inizialmente è stato raccolto un campione di sangue del paziente, le cui cellule sono state convertite in cellule staminali pluripotenti indotte da adulti non specificate, che possono essere trasformate in cellule specializzate. Queste, a loro volta, sono state convertite in cellule cardiache e utilizzate per la stampa 3D del tessuto. Grazie all’evoluzione dell’attività di Biolife 4D potremo essere presto in grado di stampare veri e propri organi umani, migliorando così il processo di trapianto ed eliminando la necessità di dipendere dagli organi dei donatori.

 

Missioni spaziali private: anche Israele sbarca sulla Luna

Dovrebbe atterrare sulla Luna a febbraio il primo veicolo spaziale finanziato privatamente. Dopo Stati Uniti, Russia e Cina, potrebbe essere Israele la quarta Nazione a solcare il suolo lunare con una sonda senza equipaggio umano: ci stanno lavorando da tempo la Israel Aerospace Industries, IAI, e l’organizzazione no profit SpaceIL, che dal 2013 raccolgono fondi privati tramite il progetto Google Lunar, poi abbandonato dall’azienda di Mountain View. Finalmente l’obiettivo delle due realtà è un po’ più vicino: Ido Anteby, Ceo di SpaceIL, ha comunicato ai giornalisti durante una conferenza stampa che la missione partirà da Cape Canaveral a dicembre mentre lo sbarco sulla Luna della sonda è stato fissato per il 13 febbraio 2019. Una volta atterrato, il dispositivo acquisirà immagini e video, prima di condurre un esperimento di misurazione del campo magnetico per due giorni.
Un nuovo obiettivo raggiunto per le missioni private nello spazio, in attesa che Elon Musk ci porti tutti su Marte.

La redazione
La redazione

leggi tutto