Pianeta Terra e Spazio

Le 12 tecnologie della NASA che usiamo tutti i giorni

21 febbraio 2018 | Scritto da Hady Ghassabian

L’interesse dell’umanità per lo spazio è sempre stato universale. Gli esseri umani, a prescindere dal loro luogo di origine, sono sempre stati spinti dal desiderio di scoprire nuovi mondi e di esplorare l’ignoto, sempre alla ricerca di un modo per superare i confini della scienza e spingersi oltre il mondo conosciuto.

In quest’ottica, l’esplorazione spaziale aiuta non solo a saziare questa fame di conoscenza, ma anche a rispondere a domande fondamentali sul nostro ruolo nell’Universo e sulla storia del nostro sistema solare.

Questo desiderio intangibile di esplorare e sfidare i limiti della conoscenza, inoltre, ha fornito molti benefici alla società odierna. Anche se spesso siamo affascinati dalle scoperte inerenti al settore spazio, non riusciamo tuttavia a comprendere quanto queste siano intrecciate con la quotidianità della nostra vita. Molte delle tecnologie a nostra disposizione, infatti, derivano da scoperte del settore spazio, o meglio, dal processo di realizzazione di esse.

Basti pensare al comune termometro a infrarossi, creato sfruttando la stessa tecnologia utilizzata dagli astrofisici per studiare i corpi celesti!

Stimolati a risolvere le innumerevoli sfide legate all’esplorazione spaziale, gli scienziati si trovano a risolvere problemi mai affrontati prima, ottenendo soluzioni inedite e innovative.

In questo modo la tecnologia a nostra disposizione si espande e, grazie al suo trasferimento a nuovi campi di applicazione, si creano persino nuove industrie.

Per dare un’idea concreta ai lettori di Impactscool, riportiamo qui sotto alcune delle oltre 2000 tecnologie che usiamo nella vita di tutti i giorni, che derivano da innovazioni legate alla ricerca aerospaziale della NASA.

La curiosità e lo spirito d’esplorazione sono vitali per lo spirito umano, e abbracciare la sfida di andare più a fondo nello spazio richiede lo sforzo di tutti i cittadini. Comprendere quanto questo campo della ricerca abbia un impatto positivo sulla vita di tutti i giorni, infatti, può cambiare il punto di vista di molti, e forse aiuterà a rispondere più facilmente alla domanda: “Perché esploriamo lo spazio?”.

Anche se, dopotutto, citando Carl Sagan, mi piacerebbe rispondere in maniera ancora più semplice, ricordando a ognuno di noi che “Siamo tutti polvere di stelle”.

1) Sensori d’immagine per le fotocamere

2) Stabilizzatori per aeroplani

3) Ottimizzazione del segnale GPS

4) Nuovi ingredienti e molecole per gli alimenti

5) Memory foam

6) Sistemi di filtraggio e di recupero di acqua dall’umidità

7) Tessuti con grande resistenza alla trazione

8) Pompe cardiache per il sangue

9) Apparecchi per migliorare l’udito

10) Purificatori per l’aria

11) Lenti per gli occhiali da sole a protezione totale

12) Tessuti con polimeri speciali per proteggere pompieri, militari e civili

Hady Ghassabian
Hady Ghassabian

Contributor

Hady Ghassabian è un astronauta suborbitale selezionato per un progetto di ricerca congiunto tra la Embry-Riddle Aeronautical University e la NASA. L’interesse principale di Hady è l'esplorazione spaziale da parte dell'uomo.

leggi tutto