20 minuti dal futuro

Progettare felicità

6 agosto 2020 | Scritto da La redazione

Nell’ultima puntata di 20 minuti dal futuro abbiamo intervistato Kanika Dewan, fondatrice e Creative Director presso Ka Design Atelier.

L’ospite dell’ultima puntata di questa stagione di 20 minuti dal futuro ha una missione chiara: rendere la vita migliore tramite la sostenibilità e il design. Una ricerca della felicità che parte dal suo impegno nel mondo del design con Ka Design Atelier, azienda di cui è fondatrice e Creative Director, passando per l’altra grande direttiva del suo percorso: le pietre come materiale sostenibile, ambito che si lega al suo lavoro come presidente di Bramco Group. Si chiama Kanika Dewan, viene dall’India e i suoi sforzi l’hanno portata a entrare nel gruppo degli Young Global Leader del World Economic Forum e a entrare anche nel Guinness World Record.

 

Costruire una vita migliore. Creare una vita migliore per molti non è semplice, si tratta di un percorso più che di una destinazione. Per poter comprendere meglio come farlo Dewan ci spiega che bisogna riuscire a sviluppare una connessione fra tutti. “Bisogna assicurarsi che tutti siano interconnessi, che ci sia collaborazione, perché il mondo stesso è connesso. È come un corpo umano. […] Tutto deve funzionare bene insieme. […] Se metti sullo stesso piano il viaggio del miglioramento della vita e quello della felicità, allora sei sulla strada giusta per migliorare la tua vita”.

 

Raggiungere la felicità. La felicità gioca un ruolo importante nella visione del mondo della Dewan. E il suo raggiungimento è al centro del percorso per il miglioramento della vita. Dewan dedica buona parte del suo impegno alla sostenibilità e all’uso di materie prime non inquinanti nel design, un’operazione che è parte integrante del suo percorso verso la felicità: “Se migliori il lato estetico in maniera sostenibile, in cui hai cura dell’ambiente, dei temi del cambiamento climatico, usi materiali naturali e lo fai seguendo una logico integrata verticale, in ogni aspetto, quindi tagliando gli intermediari, cosa che ti permette di controllare anche gli aspetti etici, in questo modo puoi controllare il design value, e la qualità. Se sei in grado di farlo sei in grado di raggiungere la felicità”.

 

Uno sforzo da Guinness World Record. Come accennato in apertura dell’articolo, Kanika Dewan è anche all’interno del Guinness World Record per un primato unico nel suo genere. “In quel periodo stavo collaborando a molti progetti con il re dell’Oman e poiché abbiamo lavorato così bene la corte reale ci ha invitati a creare un regalo speciale per il re. Ma cosa si può regalare a un re che ha già tutto? Abbiamo deciso di creare un suo ritratto, in pietra e materiali sostenibili che entrasse nel Guinness World Record. È il più grande ritratto in forma di mosaico”.

 

Guarda il resto dell’intervista:

 

La redazione
La redazione

leggi tutto