Giovani e futuro

Impariamo il futuro: anche Impactscool in Fiera a Verona per Job&Orienta

25 novembre 2019 | Scritto da La redazione

La 29esima edizione del Salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro è dedicata al tema “#illavorochevorrei

Più di 500 realtà coinvolte e 200 appuntamenti in calendario con oltre 300 relatori. Sono questi i numeri della 29esima edizione di Job&Orienta Salone nazionale dell’orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro che si svolgerà dal 28 al 30 novembre. Quest’anno il titolo e filo rosso dell’evento sarà “#illavorochevorrei: orientamento, innovazione, crescita sostenibile”: l’obiettivo è proprio quello di stimolare e favorire il dibattito sul legame tra formazione e il mondo del lavoro, ponendo l’accento su conoscenze e competenze da sviluppare per preparare i giovani al futuro.
Anche Impactscool parteciperà all’iniziativa, con Cristina Pozzi e Andrea Dusi che saranno ospiti di due appuntamenti in programma sabato 30 novembre.

 

Gli appuntamenti di Impactscool. #Impariamo il futuro: centennial’s education. La scuola del futuro è già realtà oggi”. È questo il titolo dell’incontro durante il quale interverrà Cristina Pozzi, Ceo e Co-founder di Impactscool. Con lei, alle 10.30 nell’auditorium Verdi del PalaExpo, interverranno Elena Donazzan, Assessore all’Istruzione, alla Formazione, al Lavoro e Pari Opportunità della Regione del Veneto, Salvatore Giuliano, Consigliere del Ministro Fioramonti per il Digitale, Silvia Fortuna, imprenditore, Presidente della Fondazione Studi Universitari di Vicenza, Valentina Aprea, Commissione VII Camera dei Deputati, Giovanni Biondi, Presidente di Indire. A coordinare la discussione sarà Giulio Massa dell’Istituti De Amicis di Milano.
Nella stessa mattinata interverrà anche Andrea Dusi, nell’ambito dell’evento “Scuola digitale e sviluppo dei talenti”, in programma dalle 11.30 allo stand della Regione Veneto.

 

Job&Orienta. Da quasi trent’anni JOB&Orienta valorizza e rafforza il dialogo tra mondo della formazione e mondo del lavoro. Oggi più che mai, di fronte a un contesto economico-produttivo in continua evoluzione e a un mercato occupazionale così complesso e difficile, la stretta connessione tra i due universi è diventata necessaria e imprescindibile. E deve ispirarsi e stare al passo con i cambiamenti globali, oltre che quelli locali. Proprio per questo il tema di quest’anno, #illavorochevorrei, fa riferimento alle parole chiave del dibattito attuale in merito alle competenze da formare guardando al futuro, le più utili e strategiche sia per i giovani che per le imprese. È l’Europa stessa a indicarlo da tempo, sollecitando a trasformare i nostri modelli di impresa e di economia: ne sono bussola gli Obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile dell’Onu. JOB&Orienta nel 2019 mira a confermare i risultati ottenuti nell’edizione scorsa, con oltre 75mila visitatori nelle tre giornate di fiera.

 

Il programma. Nei tre giorni un ricco e articolato programma di eventi: dai convegni, i dibattiti e i workshop dedicati alle tematiche più attuali e con ospiti di spicco del mondo dell’economia, della politica e dell’imprenditoria, fino ai laboratori interattivi, le simulazioni, gli spettacoli e i momenti di animazione.
Job&Orienta si propone come luogo di confronto e scambio per gli addetti ai lavori (dirigenti scolastici, docenti e formatori, operatori dell’orientamento e dei servizi per il lavoro), ma anche come occasione di orientamento scolastico per i ragazzi e le famiglie e di recruiting per i giovani in cerca di lavoro.
Tra i grandi ospiti istituzionali attesi, il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Nunzia Catalfo, la viceministro dell’Istruzione, Università e Ricerca Anna Ascani, il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, il presidente di Confindustria Moda Claudio Marenzi e la segretaria generale nazionale Cisl Scuola Maddalena Gissi.

La redazione
La redazione

leggi tutto