Notizie dal mondo

Notizie dal futuro e dintorni – 16 Dicembre

16 dicembre 2019 | Scritto da 1MP4CTSC00L

Lo scioglimento dei ghiacciai in un timelapse di 50 anni

I ghiacciai di tutto il mondo si stanno lentamente ritirando, lo sappiamo da tempo, ma nonostante ciò è difficile da comprendere quando ci si trova davanti a questi giganti di ghiaccio che occupano intere valli. Per esempio, in Groenlandia in media ogni ghiacciaio si è ritirato di 5 km dal 1985 al 2018. E questo andamento è comune in tutto il mondo. Una serie di video timelapse ottenuti grazie a immagini satellitari, mostrano il movimento che i ghiacciai compiono in 50 anni in pochi secondi ed è quindi più facile comprendere e capire quanto rapidamente stia arretrando il fronte del ghiaccio e quanto, a causa del riscaldamento globale, stiamo andando incontro alla loro scomparsa.

 

Walmart inizia a testare le consegne autonome

I sistemi di consegna automatici della spesa sono in un periodo di intensa sperimentazione: a Houston Walmart inizierà a consegnare la spesa a casa di alcuni clienti grazie a speciali veicoli autonomi prodotto da Nuro. Questi test serviranno a raffinare e migliorare il sistema: sono molte infatti le cose da perfezionare, come per esempio la gestione di eventuali ostacoli lungo il percorso o, da un punto di vista legislativo, la creazione di una regolamentazione ad hoc per la presenza in strada di questo tipo di veicoli.

 

Aprirà nel 2021 il primo stabilimento per il compostaggio umano

Dal 2021 gli abitanti di Seattle potranno scegliere di compostare il proprio corpo dopo il decesso. Si tratta di un primato nato dall’approvazione di una legge che permette questo tipo di operazione oltre alla cremazione e alla sepoltura. Si chiama Recompose e sarà il primo stabilimento a offrire questo tipo di servizio: il corpo verrà deposto in una speciale teca esagonale in cui avviene il processo di compostaggio. In 30 giorni il corpo viene trasformato in suolo fertile che potrà essere usato dai parenti del defunto per far crescere alberi, un’operazione, a differenza di quelle tradizionali, che contribuisce in maniera positiva verso l’ambiente.

 

Oculus Quest si libera dei controller

Oculus Quest, il visore VR di Facebook, da adesso permette il tracking delle mani senza bisogno di alcun tipo di controller. L’aggiornamento sfrutta le telecamere del visore per individuare le vostre mani e crearne una copia nel mondo virtuale. Per ora l’opzione per attivare questa funziona è sperimentale e non ci sarà molto supporto ma con il suo costante miglioramento potremmo presto vedere questo sistema sempre più usato.

 

1MP4CTSC00L
1MP4CTSC00L

La redazione

leggi tutto