Spazio

La NASA sceglie tre lander per scendere sulla Luna. C’è anche Starship

8 maggio 2020 | Scritto da Astrospace.it

La NASA ha appena comunicato le prime tre proposte che riceveranno dei finanziamenti per portare in futuro astronauti sulla Luna

La NASA ha appena annunciato le aziende vincitrici del programma Commercial Human Lander Award. Con questo programma la NASA finanzierà tre progetti di tre diverse aziende ma ancora non è stato deciso quale sarà il lander finale ad andare sulla Luna. Le tre squadre selezionate dalla NASA sono:

Dynetics. L’azienda lavorerà con oltre 25 aziende per la realizzazione di un lander in due stadi. Una parte sarà in grado di salire e scendere sulla superficie lunare, la seconda sarà la parte ospitante gli astronauti sulla superficie. Il lander di Dynetics potrà essere lanciato con il razzo Vulcan di ULA.

 

Blue Origin e il National Team. Blue Origin ha annunciato a fine 2019 la collaborazione con Lockheed Martin, Northrop  Grumman e Draper Lab per la costruzione di un lander lunare. La loro proposta è stata accettata e consiste in un lander a tre stadi che potrà essere lanciato con il razzo New Glenn di Blue Origin o col Vulcan di ULA. Il lander si chiamerà Integrated Lander Vehicle (ILV).
Blue Origin, in qualità di prime contractor, guiderà la gestione del programma, l’ingegneria dei sistemi, la sicurezza e l’assicurazione della missione. In più svilupperà l’elemento di discesa. Lockheed Martin sviluppa il veicolo riutilizzabile di ascesa e conduce operazioni di volo con equipaggio e addestramento. Northrop Grumman sviluppa infine il veicolo Transfer Element che trasporta il sistema di atterraggio in un’orbita lunare bassa per la discesa finale. Draper guida invece la discesa e fornisce avionica di volo.

 

Starship. A sorpresa, incredibilmente anche la Starship di SpaceX è stata scelta come vincitrice di questa prima parte di contratto. Starship sarà portata sulla Luna con Super Heavy. In contemporanea all’annuncio della NASA SpaceX ha rilasciato questo nuovo render dichiarando che la versione ottimizzata per la Luna di Starship sarà in grado di eseguire più volte il viaggio fra l’orbita lunare e la superficie. Questa che è una vera e propria nuova versione di Starship non sarà ottimizzata per il rientro sulla Terra.

 

Leggi gli aggiornamenti su Astrospace.it

Astrospace.it
Astrospace.it

AstroSpace.it è un portale di informazione e approfondimento di Astronautica, esplorazione spaziale e aerospazio

leggi tutto