Video Notizie

Psyche, il mondo di metallo

3 aprile 2020 | Scritto da Alberto Laratro

La NASA intende mandare una sonda verso Psyche, un asteroide completamente fatto di metallo

L’esplorazione spaziale ha raggiunto moltissimi record negli ultimi anni, dal raggiungimento di Plutone con la sonda New Horizons, all’atterraggio su una cometa con Rosetta, passando per le incredibili immagini ravvicinate di Giove scattate da Juno. Nuove missioni, però, sono in preparazione, usando le parole del capitano Picard di Star Trek, “per arrivare là dove nessun uomo è mai giunto prima”. Fra questa una delle più interessanti è una missione della NASA che intende raggiungere un oggetto celeste fuori dall’ordinario: 16 Psyche, un asteroide quasi esclusivamente fatto di metallo che potrebbe essere la chiave non solo per nuove conoscenze ma anche per sconfinate ricchezze

 

Un mondo di metallo. Tutti i pianeti rocciosi hanno un nucleo metallico, frutto del tumultuoso periodo di formazione del sistema solare in cui, nei pianeti in formazione, gli elementi più pesanti (i metalli) andavano precipitando verso il centro del pianeta. Si ritiene che Psyche sia uno di questi nuclei che, in passato, sia stato in qualche modo strappato dal resto del pianeta che si stava formando attorno a esso. Con un diametro di 200 km è una composizione quasi completamente di metallo (per lo più ferro e nichel) avrebbe tutte le carte in regola per essere il cuore di un pianeta ormai scomparso, o più probabilmente, mai completamente formatosi.

 

Un mondo di ricchezze. Sono proprio i materiali di cui è composto (per il 90% metallo, il resto un mix di silicati e altri elementi) che rendono Psyche un tesoro volante. L’industriale tecnologica ed elettronica mondiale è un insaziabile golem. Per tenere il passo con la produzione di nuovi dispositivi elettronici (smartphone, auto elettriche, batterie, etc) ogni anno vengono estratte 170mila tonnellate di terre rare, un’industria che calpesta persone e ambiente e che, dato il quasi completo monopolio della Cina sulla produzione di queste risorse, è facile terreno d’attrito in ambito geopolitico.

La missione della NASA potrebbe essere l’avvio di un cambiamento radicale: Psyche contiene una quantità inimmaginabile di metalli utili per l’industria terrestre, ferro e nichel a parte, è possibile trovare al suo interno oro, platino, neodimio, cobalto e altre terre rare per un valore stimato di 700 trilioni di dollari, ovvero 700 seguito da 18 zeri, una cifra tanto inconcepibile quanto irraggiungibile, almeno per ora. La conferma delle ricchezze minerali di Psyche potrebbe, infatti, far accelerare la nascente industria dell’estrazione mineraria spaziale, per ora solo poco più di idee e grafici, ma nulla di concreto.

La vera ricchezza di Psyche, decisamente più a portata di mano, è un’altra: quella scientifica. Studiare in maniera ravvicinata questo asteroide è il modo più concreto che abbiamo per analizzareil nucleo di un pianeta. Ci permetterà di comprendere meglio la storia del nostro sistema solare e della sua formazione, portandoci a conoscere meglio anche il cuore della Terra, la sua natura e il suo funzionamento.

 

La missione della NASA, chiamata Psyche Mission, prevede il lancio di una sonda verso l’asteroide nel 2022. La SpaceX con i suoi Falcon Heavy è già stata coinvolta nelle operazioni. Dopo un viaggio di 4 anni la missione raggiungerà Psyche, che orbita nella cintura degli asteroidi, fra Marte e Giove, a circa 500 milioni di km dal Sole.

La sonda avrà cinque pannelli solari, oltre a sistemi di propulsione che consentiranno al veicolo spaziale di navigare e orbitare attorno all’asteroide per 20 mesi. Durante questo periodo gli esperimenti scientifici, al momento in fase di progettazione e fabbricazione, studieranno la topografia, la gravità, il magnetismo e altre caratteristiche di questo straordinario mondo.

Guarda il video:

Alberto Laratro
Alberto Laratro

Laureato in Scienze della Comunicazione e con un Master in Comunicazione della Scienza preso presso la SISSA di Trieste ha capito che nella sua vita scienza e comunicazione sono due punti fermi.

leggi tutto