Cambiamento climatico e ambiente

Il precario equilibrio della vita sulla Terra

7 novembre 2019 | Scritto da La redazione

Non sappiamo ancora con certezza come sia iniziata la vita sulla Terra ma abbiamo un’idea più precisa sui modi in cui potrebbe finire

Tempeste, ondate di calore, inondazioni, alluvioni, frane, venti estremi, cicloni, incendi, siccità. Non sono le nuove piaghe bibliche ma i rischi a cui sono esposte praticamente tutte le città del mondo con l’aggravarsi della crisi climatica. Lo conferma un report del Carbon Disclouse Project chiamato “Cities at risk” che ha stilato una classifica delle città del mondo che verranno maggiormente colpite dalle conseguenze dei cambiamenti climatici. Ai primi posti troviamo Rio de Janeiro, Barcellona e la città messicana Torréon mentre per l’Italia ci sono Roma, Venezia, Torino e Bologna.

 

Le conseguenze non sono solamente legate ai danni creati direttamente da fenomeni meteorologici estremi, ma anche a ciò che questi porteranno: seri problemi economici per gli Stati più colpiti che potrebbero innescare una serie di conseguenze come fenomeni di migrazioni di massa e, nelle situazioni più critiche, anche a conflitti armati.

 

I rischi che corrono le città non sono legati solo ai cambiamenti climatici: alcuni sono meno prevedibili e più… esplosivi. È il caso ad esempio degli impatti di asteroidi. Come viene spesso detto, esiste da qualche parte nel sistema solare un asteroide con il nostro nome scritto sopra. Che uno di questi corpi massicci ci colpisca non è una questione di se ma una questione di quando, per questo è fondamentale mettere in atto di intervento in caso uno di questi oggetti venisse individuato.

 

Se asteroidi killer, la crisi climatica e le sue conseguenze non dovessero bastarvi esistono altri modi in cui l’umanità potrebbe estinguersi, scopriteli nel video:

La redazione
La redazione

leggi tutto