Future Society

“A Human Centric Future”: la società 5.0 raccontata da TEDx Roma

17 aprile 2019 | Scritto da Thomas Ducato

In occasione della sesta edizione dell’evento, di cui Impactscool è Community Partner, abbiamo intervistato Emilia Garito, Organizer e Curator di TEDx Roma

Society 5.0 – A Human Centric Future. È questo il titolo dell’edizione 2019 di TEDx Roma, in programma il 4 maggio al Roma Convention Center “La Nuvola”. A 500 anni dalla creazione dell’uomo vitruviano di Leonardo da Vinci, l’evento si pone l’obiettivo di affrontare il tema della centralità dell’essere umano nell’universo, con lo sguardo rivolto al futuro.

18 speaker internazionali e italiani affronteranno il concetto di Society 5.0, una società che dovrà essere uomo-centrica: in un mondo in constante cambiamento e caratterizzato da uno sviluppo tecnologico veloce e impattante, la società del futuro dovrà porre l’uomo al centro delle scelte in diversi ambiti, da quelli sociali a quelli economici e culturali. Attese oltre 1.800 persone: tra loro anche molti studenti, che avranno la possibilità di acquistare i biglietti a un prezzo speciale.

Impactscool, community partner dell’evento, ha intervistato Emilia Garito, Organizer e Curator di TEDx Roma e Ambassador TEDx per l’Italia.

 

Il TEDx Roma è un evento cresciuto negli anni, giunto alla sesta edizione. Come è nato e con quali obiettivi?

TEDx Roma è nato 6 anni fa, nel 2014, con il progetto di portare a Roma idee che fossero innovative e internazionali. Roma è una città in cui si parlano oltre 60 lingue e che ha una dimensione multiculturale. Abbiamo deciso di rivolgerci a questa anima della città e di affrontare sempre temi di carattere globale, grazie a speaker che consentissero di trattare gli argomenti in modo ampio.
Anche nel 2019, per il sesto anno consecutivo, siamo andati in questa direzione.

 

Tema di quest’anno è Society 5.0. Come sarà sviluppato?

Abbiamo deciso di proiettarci verso il futuro, che sarà caratterizzato da un cambiamento epocale della nostra società da un punto di vista antropologico, economico, sociale e tecnologico. Per questo motivo abbiamo scelto di parlare di una società che tiene sempre l’uomo al centro: ci siamo ispirati al concetto di Società 5.0, una società in cui tecnologia, ricerca e innovazione hanno come obiettivo quello di porre in primo piano le scelte, le esigenze e i bisogni dell’individuo. In questo contesto, l’uomo non viene prevaricato dalla trasformazione, ma diventa l’obiettivo, la “missione”, di una serie di azioni e attività, che concorrono a rendere la sua vita migliore.

 

Protagonisti saranno 18 speaker di livello internazionale. Ci può anticipare qualcosa?

Parleremo sicuramente di tecnologie, come l’intelligenza artificiale, ma anche di come affrontare questo momento di cambiamento ponendo l’individuo al centro di scelte sempre più complesse. Per questo abbiamo contattato una serie di grandi pensatori internazionali, tra cui Lewis Dartnell, autore del libro “Origins” ed esperto di trasformazione della specie umana, Ashoka Mody, economista globale e Yuko Harayama, fondatrice del concetto di Society 5.0.

 

Un evento rivolto a tutta la città, con un occhio di riguardo agli studenti…

Siamo contenti di avere un target diversificato, perché la ricchezza di questo evento crediamo sia proprio nello scambio tra persone diverse. Ci interessa molto coinvolgere anche i giovani, che possono utilizzare maggiormente gli spunti di riflessione offerti durante il TEDx Roma: per progettare il futuro sono loro senza dubbio gli interlocutori più indicati. Ma ci interessa anche un pubblico più adulto e diversificato, che negli anni ci ha dato davvero grandi soddisfazioni: un pubblico che ci segue e che torna ogni anno perché percepisce l’importanza della condivisione di spunti e idee anche al di fuori del proprio contesto lavorativo e culturale. 

 

Abbiamo parlato degli speaker e del pubblico, ora mancano gli organizzatori. Cosa spinge il team a dedicare tanto tempo ed energie per l’evento?

Questo evento viene organizzato su base volontaria e non sarebbe possibile senza l’impegno di molte persone, spinte dalla passione per la ricerca e dalla curiosità, che non si fermano in superficie ma vanno sempre alla scoperta di qualcosa di più profondo e utile per il pubblico. Sono loro la grande ricchezza del TEDx Roma
Oltre al team, un grazie va anche ai ragazzi, molti dei quali provenienti dalle università romane, che ci supportano ogni anno durante i giorni dell’evento, mettendo a disposizione tempo ed energie dall’allestimento fino alla conclusione. Infine, siamo molto felici di avere dei partner che credono nell’iniziativa e ci consentono di realizzare il TEDx Roma a livello operativo.

Thomas Ducato
Thomas Ducato

Direttore di Impactscool Magazine. Laureato in Editoria e giornalismo all’Università di Verona e giornalista pubblicista dal 2014, si occupa delle attività di ufficio stampa e comunicazione di Impactscool, curandone anche i contenuti, la loro diffusione e condivisione.

leggi tutto