Future is now

Non solo intelligenza artificiale e realtà immersive: al CES c’è anche l’Impossible Burger 2.0

11 gennaio 2019 | Scritto da Thomas Ducato

In occasione dell’evento dedicato al mondo della tecnologia in corso a Las Vegas è stata presentata la nuova versione dell’Hamburger senza carne

Nella patria dell’Hamburger e dei fast food si sta ritagliando un ruolo da protagonista un panino con la carne…finta. Quella dell’Impossibile Burger, creato da una startup fondata nel 2016 da Pat Brown, medico e professore dell’università di Stanford, è ormai una realtà consolidata nel panorama culinario americano, tanto che cinquemila fast food e ristoranti sparsi per gli Stati Uniti hanno già inserito questo piatto nel loro menu. E ora da Los Angeles, dove si conclude oggi l’edizione 2019 del CES, il Consumer Electronics Show, tra sistemi di intelligenza artificiale, dispositivi elettronici e nuovi progetti futuristici, è stata presentata la versione 2.0 dell’hamburger senza carne, che sembra convincere anche i palati più esigenti e i consumatori più “carnivori”.

Impossibile Burger: l’apparenza inganna. Aspetto, odore e, ora assicurano, anche il gusto, fanno pensare esattamente a un hamburger di manzo ma è realizzato interamente con ingredienti di origine vegetale e più precisamente con soia, olio di cocco, patate, metilcellulosa, estratto di lievito, destrosio in coltura, amido alimentare modificato e una serie di vitamine. Nella versione 2.0, inoltre, è stato eliminato completamente il glutine ed è presente la stessa quantità di ferro e di proteine di un tradizionale prodotto a base di carne. Il tutto senza alcuna traccia di colesterolo e un numero di calorie davvero irrisorio, appena 240. Il finto “hamburger” è il prodotto di punta della startup Impossibile Food, che produce anche polpette e stufati. Il prodotto, che oggi viene descritto come uguale all’originale, è frutto di anni di ricerche e potrebbe finire anche nelle corsie dei negozi alimentari entro la fine di quest’anno. Quello della carne vegetale è un mercato in espansione e la concorrenza per Impossibile Food non manca, ma chi ha assaggiato la versione 2.0 dell’Hamburger al CES 2019 ha assicurato che è davvero difficile distinguerlo dalla carne “vera”.

CES 2019. Dall’8 gennaio è in corso a Los Angeles il Consumer Electronics Show, CES, evento “vetrina” per il mondo della tecnologia che si concluderà oggi. In molti hanno sfruttato la grande visibilità della manifestazione per lanciare prodotti e dispositivi o presentare tecnologie innovative. Intelligenza artificiale, realtà immersive, auto del futuro, computer quantistici e gadget high-tech per tutti i gusti e tutte le tasche: con 4mila espositori e 180mila visitatori attesi il CES è un’istituzione tra gli eventi del settore e anche nel 2019 non ha deluso le aspettative. E per la prima volta con l’Impossibile Burger anche una novità culinaria è riuscita a ritagliarsi uno spazio tra i giganti dell’innovazione.

Thomas Ducato
Thomas Ducato

Direttore di Impactscool Magazine. Laureato in Editoria e giornalismo all’Università di Verona e giornalista pubblicista dal 2014, si occupa delle attività di ufficio stampa e comunicazione di Impactscool, curandone anche i contenuti, la loro diffusione e condivisione.

leggi tutto